Ludopatia: i centri di cura per il gioco d’azzardo

ludopatia

Chi soffre di ludopatia, ovvero di dipendenza dal gioco d’azzardo, è spesso indotto a nascondere il problema nelle fasi iniziali, per ragioni legate alla consapevolezza, ma anche alla vergogna e alla convinzione che le cose possono ‘sistemarsi’ da sole.

Niente di più sbagliato, perché come avviene con altre tipologie di dipendenze, anche quella da gioco d’azzardo è problematica e chiede di essere curata con appositi percorsi terapeutici. Se fino a qualche anno fa la ludopatia non era abbastanza considerata, oggi viene trattata come una dipendenza, quindi sono stati creati dei centri appositi, dove il malato può soggiornare per curarsi e cercare di riprendere in mano la sua vita.

Stiamo parlando dei centri di cura per il gioco d’azzardo, delle strutture che sono dislocate in diverse zone d’Italia e che hanno in comune la presenza di medici specializzati nella cura delle dipendenze, nonché la possibilità di soggiornare e di seguire dei cicli di terapia comuni e definiti dalla comunità scientifica.

Quali sono le caratteristiche dei centri di cura per la dipendenza da gioco d’azzardo?

Le strutture sono organizzate come dei centri di degenza e sono in grado di ospitare chi soffre di ludopatia grave per alcuni periodi di tempo. Alla degenza si unisce la volontà di iniziare un percorso terapeutico che viene attuato da psicologi e professionisti delle dipendenze, che si realizza con incontri, singoli e anche di gruppo e con pratica di iniziare un processo di consapevolezza che induce il paziente prima a riconoscere il problema e quindi a risolverlo.

Nel web si possono trovare preziose fonti di informazioni sui centri per la cura del gioco d’azzardo che si trovano nel paese, ma la scelta migliore è di parlare con il medico di base o di fare riferimento all’Asl di competenza territoriale, per cercare la struttura più comoda e vicina. Rivolgendosi alla Asl si può chiedere informazioni per il trattamento del gioco patologico e sui servizi che vengono proposti dal sistema sanitario nazionale. In genere si tratta di servizi che sono legati ai Servizi per le Tossicodipendenze come i SerT oppure ai servizi di Psichiatria dei principali ospedali pubblici o convenzionati.
In questo modo si può conoscere quali son le strutture disponibili e quindi rivolgersi ad enti pubblici, privati, oppure ad organizzazioni che operano attivamente contro la dipendenza da gioco.

Per un paziente che soffre di ludopatia è difficile cercare informazioni sulla degenza e sulle strutture atte alla cura, quindi il compito spetta sicuramente ai familiari, che possono operare in collaborazione con il medico di fiducia oppure rivolgersi ai centri ospedalieri vicini o a strutture private specializzate proprio nella cura della ludopatia, come il Centro San Nicola. I familiari possono reperire informazioni, valutare le strutture in base alle esigenze e anche alle disponibilità economiche e quindi proporre al familiare che soffre di ludopatia di effettuare un ricovero, che può essere spontaneo.

Si tratta di una pratica molto difficile, e che può richiedere l’aiuto di personale medico, perché spesso chi soffre di ludopatia non ammette la sua dipendenza ed è particolarmente restio ad affidarsi a cure mediche. È quindi fondamentale chiedere il parere di esperti, per sapere come muoversi in questa prima e delicata fase del cammino di guarigione.

Commenta

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Centro San Nicola

Checking...

Ouch! There was a server error.
Retry »

Sending message...

Hai bisogno di aiuto?

Se pensi di avere bisogno di aiuto, per te o per un familiare, contattaci e ti aiuteremo.

Il/la sottoscritto/a dichiara di aver acquisito le informazioni contenute nella informativa ai sensi dell’art. 13 d.lgs. n. 196/2003, e di prestare il consenso ai sensi dell’art. 23 d.lgs. n. 196/2003 per il trattamento dei propri dati personali per le finalità di cui all’informativa.


Captcha

3 + 7 =