Dipendenza da giochi online

dipendenza giochi online

L’aumento esponenziale di proposte ludiche degli ultimi anni, non semplicemente a livello di intrattenimenti fisici rappresentati da videopoker o tavoli presenti in bar, sale giochi e casinò, ma anche alla massiccia offerta proposta dall’arrivo di piattaforme online dedicate ai giochi d’azzardo, ha provocato in alcuni soggetti nuove forme di dipendenza.

Le innovative formule, decisamente allettanti, come “vincita immediata” e soddisfazione istantanea, hanno attratto un numero crescente di clienti bramosi di evasione ed incapaci di resistere alla proposta di poter avere a disposizione un intero mondo di divertimento a portata di mano e in qualsiasi momento dalla propria casa.

A differenza dal classico gioco online, che può essere affrontato anche in modalità cooperativa, il gioco d’azzardo online si configura come un’attività prevalentemente volta alla conquista di un sempre maggior quantitativo di denaro o alla soddisfazione reiterata di un particolare impulso, di cui spesso il giocatore dipendente non sa dare giustificazione.

Le principali proposte delle piattaforme di gioco online tendono a presentare il successo come un obbiettivo a portata di mano e facilmente raggiungibile con pochi click. Le puntate, che inizialmente possono sembrare di minimo importo, favoriscono l’instaurarsi di un meccanismo di investimento e ricompensa praticamente immediato in grado di porre le basi per lo sviluppo di una compulsione non motivata oggettivamente da una reale necessità.

La dipendenza dal gioco d’azzardo online segue inoltre una precisa demografica, che vede soggetti di età compresa tra i 40 e 50 anni, che prevalentemente non hanno prospettive di investimento particolare ma anche che, viceversa, si ritrovano spesso a dover gestire personalmente del denaro. La necessità di alleviare, inoltre, stati emotivi particolarmente pesanti, oppure l’assenza di una capacità di saper controllare o identificare le proprie necessità possono rappresentare percorsi di accesso ai fattori di rischio del gioco, in un comportamento che fisiologicamente è sempre più simile ad una qualsiasi tossicodipendenza.

Approcciarsi al gioco online in maniera più responsabile può essere permesso da attività che riescano a procrastinare la soddisfazione, in modo che l’immediato raggiungimento del premio in denaro non istighi il soggetto a ripetere il comportamento senza che sia in presenza di una reale motivazione, più cosciente, ponderata ed in definitiva più genuina.

Commenta

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Centro San Nicola

Checking...

Ouch! There was a server error.
Retry »

Sending message...

Hai bisogno di aiuto?

Se pensi di avere bisogno di aiuto, per te o per un familiare, contattaci e ti aiuteremo.

Il/la sottoscritto/a dichiara di aver acquisito le informazioni contenute nella informativa ai sensi dell’art. 13 d.lgs. n. 196/2003, e di prestare il consenso ai sensi dell’art. 23 d.lgs. n. 196/2003 per il trattamento dei propri dati personali per le finalità di cui all’informativa.


Captcha

7 - 6 =