Come smettere di giocare alle slot

come smettere di giocare alle slot

Tra le possibili varianti del gioco d’azzardo, assieme al poker e ai classici gratta e vinci, diffusi particolarmente tra i giovanissimi, una parte consistente è occupata dalle slot machine, probabilmente perché rappresentano una delle forme ludiche di intrattenimento più incentrate sulla soddisfazione istantanea dell’impulso alla vincita. Come molti giocatori che sono passati lungo un periodo di azzardopatia più o meno marcata, sono tanti coloro che hanno pensato di iniziare investendo un solo Euro per poi vincere cifre da capogiro, o quantomeno di fare alcune puntate, poi trasformatesi in decine, e successivamente centinaia.

La maggior parte dei giocatori di slot machine inizia ad abusarne, con conseguenze sul piano finanziario, dopo qualche fortunata coincidenza che permette loro di incassare alcune vincite. Nel caso in cui queste ultime siano consistenti in rapporto alla cifra puntata, potremmo confermare che è possibile stabilire un’associazione tra l’evento positivo rappresentato dalla vincita e il numero di ore successivamente passate ad investire denaro nella speranza di ripetere l’esperienza positiva, puntando spesso oltre 100 Euro al giorno, con conseguenze facilmente immaginabili a livello economico.

Come è possibile smettere definitivamente di giocare alle slot machine?

Spesso, chi utilizza le slot machine senza cognizione di causa in merito alle conseguenze del gioco ripetuto, non è sfiorato dal pensiero di poter perdere ancora di più, presupponendo la propria disponibilità economica per puntare di nuovo. La presenza di un circolo di amici e conoscenti che incentiva il gioco può inoltre rappresentare un incentivo a scommettere ripetutamente, così come la presenza di un casinò o di un bar in cui tali strumenti sono accessibili.

Per questo motivo, nel caso in cui il soggetto sia intenzionato a trovare alternative di svago o gioco, dovrebbe prendere in considerazione la pratica di un hobby che possa gratificarlo senza generare la formazione di meccanismi compulsivi in grado di auto-alimentarsi e, soprattutto, evitando di collegare la soddisfazione alla presenza di una vincita in denaro o ad un esborso inadeguato per sostenerne i costi.

Si tratta perciò di correggere il desiderio del giocatore in modo che possa trarre piacere da una serie di attività sostitutive o complementari rispetto a quella del gioco. Questo processo, se ridimensionato grazie al supporto di chi ha già compiuto lo stesso percorso, può aiutare creando un legame di amicizia e di conoscenza con il giocatore compulsivo e guidarlo insieme in attività da cui potrà infine trarre maggiore gioia che dal gioco fine a se stesso. Evitare di cedere senza alcun motivo al fascino di slot machine è dunque possibile.

Commenta

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Centro San Nicola

Checking...

Ouch! There was a server error.
Retry »

Sending message...

Hai bisogno di aiuto?

Se pensi di avere bisogno di aiuto, per te o per un familiare, contattaci e ti aiuteremo.

Il/la sottoscritto/a dichiara di aver acquisito le informazioni contenute nella informativa ai sensi dell’art. 13 d.lgs. n. 196/2003, e di prestare il consenso ai sensi dell’art. 23 d.lgs. n. 196/2003 per il trattamento dei propri dati personali per le finalità di cui all’informativa.


Captcha

2 - 1 =